Giovedì, 10 settembre 2020: Acting Colors in Arts and Senses

La rappresentazione del colore ROSSO in un viaggio cromatico unico nella città di Venezia.L’iniziativa è nata da un’idea di Riccardo Bisazza, Presidente di Orsoni Venezia 1888, la celebre Colour Designer Vicky Syriopoulou e Giorgio Tartaro, Giornalista, Docente e Conduttore TV. Gianfelice Facchetti, attore e regista teatrale, narrerà il colore rosso in maniera inedita con una performance suggestiva.

In omaggio alla città di Venezia e alla storica Biennale, La Biennale del Colore nasce con l’obiettivo di celebrare il colore in modo sinestetico, olistico, attraverso un viaggio sensoriale immersivo guidato dall’arte. Il colore è protagonista di un percorso che consente di viverlo fino in fondo vedendolo, toccandolo, gustandolo, annusandolo e ascoltandolo. L’Edizione Zero si è focalizzata sul colore rosso, che è stato rappresentato e interpretato da personalità autorevoli in diversi ambiti artistici e ha coinvolto gli ospiti in una performance sensoriale stimolando ciascuno dei 5 sensi.

Udito
Il “Fil Rouge Duo” composto da Cecilia Franchini, Docente presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia e Lucia Minetti, cantante tra le più apprezzate nel panorama jazzistico italiano, hanno dilettato gli ospiti con un’interpretazione personale di brani dedicati al colore rosso.

Smell
The fragrance “Le Sense de Venise” exclusively created by Bertrand Duchaufour, prominent French perfumer that boasts prestigious collaborations with Dior, Christian Lacroix, Acqua di Parma and Lancôme was presented as an absolute preview. “Le Sense de Venise” is a strong, sharp and mysterious fragrance born from special raw materials that surprises with unexpected olfactory combinations.

Gusto
La startup italiana della mixology NIO Cocktails offrirà un’esperienza sensoriale inedita grazie a 5 differenti cocktails realizzati con i migliori spirits, dando prova di come “vedere” il colore possa cambiare l’esperienza sensoriale gustativa.
Durante la serata è stato presentato il cocktail “Rosso Veneziano” che Patrick Pistolesi, tra i migliori 100 mixologist al mondo, ha studiato in esclusiva per la Biennale del Colore. Il drink è una reinterpretazione più raffinata e contemporanea del celebre Spritz veneziano.
Uno speciale Cooking Show interamente a tema rosso ha stimolato i palati degli ospiti, che hanno potuto degustare prelibatezze della cucina veneziana preparate con materie prime locali a chilometro zero. Le pietanze, rigorosamente di colore rosso ma senza l’aggiunta di coloranti artificiali, hanno regalato un’esperienza irripetibile per il palato in cui sapori e gusti hanno trionfato insieme al colore.

Vista
La Fornace è stata metaforicamente “accesa” con un gioco di luci rosse in omaggio alla fiamma che arde dal 1888, l’ultimo e unico fuoco vivo sull’isola di Venezia.

Tatto
Un percorso cromatico ha accompagnato gli ospiti alla scoperta delle infinite declinazioni che il colore rosso può assumere. Dalla Fornace alla “Biblioteca del Colore” in cui il colore trionfa e diventa materia tangibile nei “libri di vetro” custoditi in 3.500 tonalità di smalti veneziani dal 1888.

Il progetto audiovisivo è stato curato dall’Accademia di Belle Arti di Venezia: Gaetano Mainenti, Professore di Decorazione, per i video e Claudia Rossini per il servizio fotografico. All’Edizione Zero ha preso parte anche la RAI (Radiotelevisione Italiana Spa).

labiennaledelcolore.com